Stampa questa pagina
Giovedì, 30 Maggio 2019 16:48

SCATTA DOMANI LA 52ESIMA EDIZIONE RALLY DEL SALENTO, IMPORTANTE CROCEVIA DEL CAMPIONATO ITALIANO WRC.

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Luca Pedersoli e Anna Tomasi su Citroen Ds3 Wrc Luca Pedersoli e Anna Tomasi su Citroen Ds3 Wrc Foto: Leonardo D’Angelo

Le impegnative strade della provincia di Lecce sono pronte ad ospitare tra domani, venerdì 31 maggio e la giornata seguente, la cinquantaduesima edizione del Rally del Salento, manifestazione organizzata dall’Automobile Club Lecce con il supporto di ACI Sport e Automobile Club d’Italia e valida quale terza prova, del Campionato Italiano Wrc. La competizione salentina, apre la fase calda della stagione tricolore non solo per via delle temperature alte (e che da sempre tra l’altro costituiscono un ulteriore elemento di difficoltà per chi vi partecipa) e del  coefficiente 1,5 che farà si che i punti distribuiti dalla sempre affascinante corsa pugliese siano particolarmente pesanti, ma anche perché dopo le prime due prove del tricolore, la situazione si prospetta sempre più incandescente per via di una classifica che vede i primi tre piloti racchiusi in un fazzoletto di punti. E visto che dopo il Rally del Salento mancheranno all’appello solo tre gare, il responso potrebbe rivelarsi fondamentale. Per questo motivo il leader provvisorio del campionato, dopo la bella vittoria colta all’Isola d’Elba, il varesino Simone Miele sarà forse tentato dal cercare l’allungo. Una vittoria permetterebbe al pilota in gara sulla Citroen Ds3 Wrc, di affrontare la fase di avvio della seconda fascia di stagione con meno pressione.

Proverà invece a riconquistare la vetta della classifica l’altro alfiere del marchio Citroen, il bresciano Luca Pedersoli, vincitore del ruond inaugurale della serie tricolore Aci Sport, in quel di Brescia e che insegue il capoclassifica staccato di meno di 5 lunghezze. Tanta voglia di prestazioni positive sia per Marco Signor, già vincitore  della manifestazione in due precedenti occasioni e che cerca a bordo della Ford Fiesta Wrc il giusto rilancio in classifica (attualmente è terzo con un distacco di 6,5 punti da Miele) sia per Corrado Fontana (Hyundai NGI20 Wrc) che dopo i ritiri patiti nei due precedenti appuntamenti, non è di certo chiamato a fare il “ragioniere” ed  affronterà la gara con un grande senso di rivalsa. I contenuti tecnici e sportivi che la gara mette sul banco non sono però circoscritti alla classifica assoluta del campionato. Sulle tortuose arterie salentine si daranno infatti battaglia anche i piloti in lotta  per le coppe ed i trofei ad esso collegati (oltre alle altre serie che la gara ha l’onere e l’onore di ospitare, in primis Coppa Rally ACI Sport Settima Zona, e Trofeo Rally 4^ Zona Autostoriche). In particolare interessante la sfida che si preannuncia in R5 tra le Skoda Fabia di Corrado Pinzano, Andrea Carella (4° assoluto lo scorso anno) e Mauro Miele, e con il salentino Partrizio Forte pronto a dire la sua, in S2000 con Stefano Liburdi opposto alla pattuglia pugliese formata da Guglielmo De Nuzzo, Francesco Montagna e Antonio Forte (tutti su Peugeot 207), in  R2 tra le Peugeot 208 di Lorenzo Grani, Paolo Oriella e Gianluca Seresera e le Ford Fiesta MK8 di Fabio Gianfico e Liberato Sulpizio e in R1 con la classifica che rispecchia a pieno la graduatoria della Suzuki Rally Cup con le posizioni di vertice occupate nell’ordine da Simone Goldoni (Suzuki Swift Boosterjet), Andrea Scalzotto, Roberto Pellè e Marco Longo (tutti su Suzuki New Swift Sport). Da seguire in ottica classifica assoluta le prestazioni delle Ford Fiesta WRC di Lorenzo Della Casa (quinto lo scorso anno) e Andrea Minchella (sesto nel 2016) ma anche quelle delle Abarth 124 Rally RGT portate in gara dal già Campione del Mondo di gruppo N e vice Campione Assoluto Alessandro Fiorio e del più volte vincitore di diversi titoli tricolori riservati al gruppo N Francesco Laganà. A loro vano ascritti anche i favori del pronostico nella sfida tra le vetture a due ruote motrici che sarà animata anche dalle Renault Clio in versione S1600 di Roberto Vescovi, GianMarco Lovisetto e Pier Paolo Zompì e in versione R3C di Alessio De Santis, Oscar Sorci e Dario Bigazzi.

Il programma di gara del 52°Rally del Salento prevede per la mattinata di domani (dalle ore 9 alle 12) le verifiche sportive e tecniche da espletare presso la Pista Salentina di Torre San Giovanni-Marina di Ugento (sede anche del quartier generale del rally, dei riordinamenti del sabato e del parco assistenza). Parallelamente (dalle ore 10 alle 14) a Marina di Pescoluse, nel tratto finale della prova di Palombara è in programma lo Shakedown, il test con vetture da competizione. Alle 18 invece dall’Area Portuale di Gallipoli il via vero e proprio, con la cerimonia di partenza  e la disputa, circa un ora dopo, con numerazione invertita della Super Prova Speciale (km 2,64) in programma lungo il nastro d’asfalto del Circuito Internazionale Karting Pista Salentina, prova che darà il primo volto alla classifica. Alle 19.55 il rientro a Gallipoli per il lungo riordinamento notturno dal quale gli equipaggi usciranno sabato mattina alle ore 8 per affrontare la triplice ripetizione delle prove speciali di Palombara (Km 10,88), Ciolo (km 11,75) e Specchia (Km 13,06). La manifestazione si concluderà con la cerimonia di arrivo e la premiazione dei vincitori prevista per le ore 20 presso l’Area Portuale di Gallipoli.  Complessivamente i concorrenti avranno da percorrere 447,66 km, con una distanza cronometrata che per le 10 prove speciali previste ne conta 109,71.

Tutti gli aggiornamenti, le news e gli approfondimenti sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione all’indirizzo www.rallydelsalento.eu, sul sito della Federazione all’indirizzo www.acisport.it e sui rispettivi canali social dedicati all’evento e al Campionato Italiano Wrc.

Ufficio Stampa 52°Rally del Salento

Luca Bartolini

Alessandro Rizzo

Letto 143 volte Ultima modifica il Giovedì, 30 Maggio 2019 16:52
Redazione

Ultimi da Redazione

Articoli correlati (da tag)

Questo sito utilizza cookie per funzionalità proprie o per componenti di terze parti. Se continui nella navigazione o clicci su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per sapere di più o negare il consenso puoi leggere l'informativa sui cookie. Puoi anche eliminare i cookie già presenti nel tuo browser.