L'avvio della penetrazione Ellenica in Terra d'Otranto, nella tradizione letteraria antica, viene fatta risalire alle epoche più remote, di solito collegata alle gesta di eroi leggendari quali l'ateniese Teseo, i cretesi Iàpige ed Idomeneo, l'argivo Diomède, il beota Messàpo.
L'indagine archeologica conferma che verso il XV secolo a. C., i naviganti micenei, provenienti dalla penisola greca, diedero inizio a un lungo periodo di contatti con le genti del Mediterraneo occidentale.

Pubblicato in La Grecìa Salentina

Il Parco dei Messapi, il museo diffuso di Cavallino, si estende per oltre 32 ettari, ed è quindi diventata una delle aree archeologiche più grandi della Puglia. La zona, a cui si accede dall'ingresso del paese provenendo da Lecce, è collegata al centro abitato attraverso un percorso pedonale e ciclabile lungo due chilometri. ll Museo Diffuso offre l'opportunità di immergersi in un suggestivo itinerario a ritroso nel tempo, alla scoperta dei Messapi, la civiltà degli antichi padri del Salento. Proprio all'ingresso del parco c'è quello che l'archeologo Francesco  'Andria, docente dell'Università del Salento, ha definito il "balcone sulla storia": un grande terrazzamento d'architettura moderna, realizzato in carpenteria metallica, con copertura in policarbonato, che apre ai visitatori una visione d'insieme dell'intera area, una sorta di traìt d'union tra la civiltà del terzo millennio e quella degli antichi Messapi. Passo dopo passo è possibile scoprire i resti di dimore e tombe, cisterne e monumenti, strade e canalizzazioni per l'acqua.

Pubblicato in Musei e Pinacoteche