Le impegnative strade della provincia di Lecce sono pronte ad ospitare tra domani, venerdì 31 maggio e la giornata seguente, la cinquantaduesima edizione del Rally del Salento, manifestazione organizzata dall’Automobile Club Lecce con il supporto di ACI Sport e Automobile Club d’Italia e valida quale terza prova, del Campionato Italiano Wrc. La competizione salentina, apre la fase calda della stagione tricolore non solo per via delle temperature alte (e che da sempre tra l’altro costituiscono un ulteriore elemento di difficoltà per chi vi partecipa) e del  coefficiente 1,5 che farà si che i punti distribuiti dalla sempre affascinante corsa pugliese siano particolarmente pesanti, ma anche perché dopo le prime due prove del tricolore, la situazione si prospetta sempre più incandescente per via di una classifica che vede i primi tre piloti racchiusi in un fazzoletto di punti. E visto che dopo il Rally del Salento mancheranno all’appello solo tre gare, il responso potrebbe rivelarsi fondamentale. Per questo motivo il leader provvisorio del campionato, dopo la bella vittoria colta all’Isola d’Elba, il varesino Simone Miele sarà forse tentato dal cercare l’allungo. Una vittoria permetterebbe al pilota in gara sulla Citroen Ds3 Wrc, di affrontare la fase di avvio della seconda fascia di stagione con meno pressione.

Pubblicato in Home Page

Il 30enne di Parabita migliore di tutti su Citroen Saxo

Ugento (LE), 25 novembre 2018 – Sotto una pioggia persistente fino alla penultima gara, sul tracciato della Pista Salentina di Ugento (LE), il 2° Formula Challenge “Terre Joniche”, valevole per il Trofeo Italia Sud ACI SPORT (Puglia, Campania e Sardegna) 2018, si è disputato oggi con la vittoria di Paolo Garzia, su Citroen Saxo Vts 1.6, gruppo N. Il 30enne pilota di Parabita (LE) ha dominato il duello con Mauro Santantonio, su Peugeot 208 T 16, gruppo A, e con Paolo Abalsamo, su Renault Clio Rs, E1, che hanno chiuso rispettivamente al secondo e al terzo posto della classifica generale.

“I punti forti della gara sono stati il giusto assetto e le gomme da bagnato, insieme ad una guida pulita”- ha commentato il portacolori della scuderia Casarano Rally Team. Santantonio, il più veloce nelle prove ufficiali, ha dovuto invece fare i conti con problemi di cablaggio nella prima e nella seconda manche.

Pubblicato in Home Page