Le impegnative strade della provincia di Lecce sono pronte ad ospitare tra domani, venerdì 31 maggio e la giornata seguente, la cinquantaduesima edizione del Rally del Salento, manifestazione organizzata dall’Automobile Club Lecce con il supporto di ACI Sport e Automobile Club d’Italia e valida quale terza prova, del Campionato Italiano Wrc. La competizione salentina, apre la fase calda della stagione tricolore non solo per via delle temperature alte (e che da sempre tra l’altro costituiscono un ulteriore elemento di difficoltà per chi vi partecipa) e del  coefficiente 1,5 che farà si che i punti distribuiti dalla sempre affascinante corsa pugliese siano particolarmente pesanti, ma anche perché dopo le prime due prove del tricolore, la situazione si prospetta sempre più incandescente per via di una classifica che vede i primi tre piloti racchiusi in un fazzoletto di punti. E visto che dopo il Rally del Salento mancheranno all’appello solo tre gare, il responso potrebbe rivelarsi fondamentale. Per questo motivo il leader provvisorio del campionato, dopo la bella vittoria colta all’Isola d’Elba, il varesino Simone Miele sarà forse tentato dal cercare l’allungo. Una vittoria permetterebbe al pilota in gara sulla Citroen Ds3 Wrc, di affrontare la fase di avvio della seconda fascia di stagione con meno pressione.

Pubblicato in Home Page

Alla luce dei risultati emersi dopo le prime due gare, la tappa pugliese del tricolore AciSport riservato alle vetture regine del rallismo internazionale, potrebbe determinare momenti importanti nella lotta ai titoli di stagione.

Il prossimo 31 maggio e 1 giugno riprende con il terzo dei sei appuntamenti, l’interessante cammino del Campionato Italiano WRC con i protagonisti chiamati a solcare le impegnative strade di una delle manifestazioni tra le più longeve e interessanti del panorama rallystico tricolore, ossia il Rally del Salento giunto alla sua cinquantaduesima edizione.  

Una manifestazione a misura di Campionato Italiano WRC quella disegnata e messa in piedi quest’anno dall’Automobile Club Lecce, più circoscritta nel suo sviluppo, ma che manterrà inalterate le peculiarità che l’anno resa una delle migliori gare della specialità. Traducendo non significa che sarà snaturato, che perderà qualità o sostanza. Il rally pugliese  per eccellenza è ancora li ben presente  con i suoi percorsi da brivido, spettacolo puro a sublimare il piacere della guida in un contesto paesaggistico che non ha eguali. La riproposizione di prove speciali storiche e selettive quali Palombara e Ciolo, unite alla sempre presente Specchia e allo spettacolo offerto dal ritorno della super prova speciale presso la Pista Salentina di Torre San Giovanni-Marina di Ugento, struttura che oltre alle verifiche pre gara, farà anche da epicentro logistico e dirigenziale, lo shakedown allestito sul tratto finale della prova di Palombara e la partenza ed arrivo presso l’Area Portuale di Gallipoli, tratteggiano i lineamenti di una gara da palati fini, che rilancerà la sfida tra i migliori interpreti della serie asfaltata tricolore. La gara chiude la prima parte del calendario del Campionato Italiano WRC che è reduce dai due precedenti appuntamenti di Brescia e dell’Isola d’Elba che hanno dato una prima fisionomia alle classifiche. E c’è attesa per vedere se i valori fin qui emersi saranno confermati  o se le selettive strade della provincia leccese favoriranno la ribalta di nuovi protagonisti.

Pubblicato in Home Page

SPETTACOLO ASSICURATO DALLA PRESENZA DI BEN 11 VETTURE IN SPECIFICA R5. ESORDIO PUGLIESE PER LA CITROEN C3

Casarano (Le), 10 aprile 2019 – Non è ancora partita ma è già un successo almeno nei numeri. Oltre ogni più rosea previsione la ventiseiesima edizione del Rally Città di Casarano in programma nell’imminente weekend e valida quale prova d’apertura della Coppa Rally AciSport di Settima Zona raggiunge quota 71 iscritti facendo registrare un incremento di ben 20 unità rispetto all’edizione scorsa.

Un risultato davvero significativo, tenuto conto che la gara si svolge in un fine settimana decisamente affollato con altri 5 appuntamenti importanti sparsi lungo lo stivale, ed un indicatore dell’altissima qualità della manifestazione, da sempre una delle preferite dai rallisti del meridione grazie ad un organizzazione meticolosa e sempre attenta ad ogni minimo dettaglio. “Superare le settanta vetture nonostante le gare concomitanti e un calendario non certo favorevole, ci riempie di orgoglio – dichiara Pierpaolo Carra presidente della Casarano Rally Team, sodalizio organizzatore della manifestazione - Lavoriamo sodo con passione e determinazione, per offrire ai concorrenti una manifestazione curata sotto ogni punto di vista, siamo certi che gli equipaggi, come è sempre successo, apprezzeranno il nostro impegno”. 

Pubblicato in Home Page

VENERDÌ 29 MARZO A SURBO LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEL CAMPIONATO SOCIALE DI AUTOMOBILISMO

PAOLO GARZIA È  IL VINCITORE ASSOLUTO

Una cerimonia di premiazione, ma anche una festa per celebrare i propri associati che si sono fatti onore nell’attività sportiva dello scorso anno e per aprire ufficialmente la stagione 2019.

Venerdì prossimo 29 marzo a Surbo (Lecce), con inizio alle ore 18:00, presso la Concessionaria Autosat, l’Automobile Club Lecce premierà i vincitori del proprio Campionato Sociale di Automobilismo. Verranno consegnate coppe, trofei e riconoscimenti a quanti si sono particolarmente distinti durante la stagione scorsa, sia per meriti sportivi  acquisiti sul campo nelle varie competizioni, sia su strada che su pista,  sia nel promuovere ed esaltare lo Sport Automobilistico ed in particolare quello salentino.

Pubblicato in Home Page

La gara si svolgerà il 31 Maggio e il 1 Giugno su tre prove speciali da ripetere. Gallipoli nuova sede di partenza ed arrivo.

l rombo dei motori del Rally del Salento tornerà a farsi sentire, come sempre in primavera inoltrata, rinnovando per la sua cinquantaduesima edizione, il ruolo di prova di metà cammino a coefficiente 1,5 del Campionato Italiano WRC, il più importante palcoscenico tricolore riservato agli specialisti dell’asfalto e a chi ama le World Rally Car, vetture protagoniste nelle loro varie evoluzioni, del Campionato Mondiale Rally.

L’appuntamento è per i giorni di venerdì 31 maggio e sabato 1 giugno per una manifestazione che dopo più di sessant’anni (nel 1957 si corse la prima edizione) si conferma un appuntamento di primissimo rilievo nel mondo dell’automobilismo sportivo, ma anche un'occasione di divertimento e di scoperta di angoli nascosti e prospettive inconsuete del meraviglioso territorio salentino. L’edizione 2019 del rally pugliese per eccellenza che come sempre porta la firma dell’Automobile Club Lecce e che gode del prezioso supporto di Acisport e Automobile Club d’Italia, pur ricalcando il format proposto lo scorso anno, cambia ancora una volta look proponendo un percorso legato alla tradizione che coinvolgerà, come già accaduto in passato, soltanto la parte più meridionale della provincia di Lecce. La manifestazione vedrà lo spostamento del proprio baricentro verso ponente e troverà una nuova sede di partenza e arrivo presso l’area portuale di Gallipoli. In realtà del tutto nuova non lo è, dato che “la perla dello Jonio” ospitò tredici anni fa nella medesima location, l’atto conclusivo della manifestazione.

Pubblicato in Home Page

IL 51°RALLY DEL SALENTO PRONTO A PARTIRE CON 115 ISCRITTI.

VENERDÌ E SABATO IL CAMPIONATO ITALIANO WRC RIACCENDE I MOTORI CON LA SFIDA IN TERRA SALENTINA.

LA QUALITÀ DELLE ADESIONI PROMETTE UNA GARA DI GRANDI CONTENUTI


Un successo. Ancor prima di accendere i motori il 51°Rally del Salento è un successo. È questa la definizione più immediata e appropriata e senza eccessi, che merita la manifestazione salentina da anni un punto fermo nel panorama dei rallies italiani. Un appuntamento irrinunciabile che coniuga sport, spettacolo e promozione del territorio.

A conferma che quello che andrà in scena venerdì 1 e sabato 2 giugno sarà un evento di grande portata con diversi motivi sportivi, di spettacolo e anche tecnici, il plateau di iscritti che ha raggiunto quota 115 adesioni suddivisi in 83 per la gara valida per il Campionato Italiano WRC, 7 per il 1°Rally Storico del Salento e 25 per la 2^ edizione del Raduno Storico, manifestazioni concomitanti, ma che si corrono sotto un unico brand quello che da sempre l’Automobile Club di Lecce, organizzatore della manifestazione, si impegna a veicolare al meglio e, che quest’anno conta anche sulla forza trainante di un altro marchio di successo “La Notte della Taranta” per una partnership che mira a valorizzare e promuovere ulteriormente il territorio.

La gara sarà valida quale secondo appuntamento dell’avvincente Campionato Italiano Wrc, come prova d’apertura della Coppa Italia Rally 4^ Zona e quale terzo atto del Campionato Regionale 6^ Zona (area nella quale confluiscono le regioni Puglia, Basilicata, Molise, Abruzzo, Lazio e Campania). Accanto a questi blasoni ufficiali la manifestazione propone un plateau di trofei monomarca di spessore ovvero la Michelin Rally Cup, la Suzuki Rally Cup, i Trofei Renault Clio R3 Open e Corri con Clio Open e il Peugeot Competition Club-Campionato Regionale 6^Zona. Scorrendo l’elenco iscritti non passano di certo inosservate le 9 vetture WRC, tutte dell’ultima generazione (1.6 prima dell’avvento delle Plus che per regolamento non possono prendere parte ai campionati nazionali) quelle che nella sostanza andranno a lottare per la conquista della vittoria assoluta, ma anche le 7 vetture di classe R5, pilotate da nomi che potranno certamente inserirsi nella lotta per le posizioni nobili della classifica. Sarà questo dunque, il piatto forte di una sfida  che si annuncia tanto tirata quanto spettacolare che proporrà un nome nuovo come vincitore, il trentacinquesimo nella storia della competizione. Ad eccezione di Manuel Sossella, presenti al via tutti coloro che hanno animato la sfida tricolore partita un mese fa da Brescia e che giunge in provincia di Lecce con una classifica corta. Andranno tutti a caccia dell’attuale leader della serie nonché detentore del titolo in Campionato il bresciano Stefano Albertini navigato da Danilo Fappani su una Ford Fiesta WRC che dalla sua proverà a sferrare l’attacco che gli potrebbe valere l’allungo in campionato. A contendergli lo scettro ci sarà sulla Hyundai i20 NG Wrc il lariano Corrado Fontana con alle note Nicola Arena che forte della bella prestazione sfoggiata al Rally 1000 Miglia, si popone anche lui come candidato al successo. I due secondi posti colti in gara nel 2014 e nel 2016 fanno anche di Luca Pedersoli un altro sicuro pretendente alla vittoria. Il bresciano vincitore della serie tricolore nell’anno della sua prima edizione, il 2014, si presenta carico mentalmente e desideroso di voltare subito pagina, dopo lo stop subito nella gara d’apertura dove per un guasto tecnico alla sua Citroen C4, ha dovuto abbandonare una sicura posizione tra i top five. In terra salentina, Pedersoli affiancato da Anna Tomasi, esordirà sulla più recente DS3 Wrc. Altro driver su cui si concentrano i favori del pronostico è Paolo Porro che al Salento è stato spesso bersagliato dalla sfortuna, ma sempre con riscontri di alto livello.

Pubblicato in Home Page