Sofferta vittoria della squadra di mister Quarta che si impone sulle più quotate avversarie al termine di una dura battaglia

Prova di forza della Ecotecnica Copertino che al termine di un lungo confronto durato due ore si impone per 3-2 su Zero5 Castellana Grotte nella gara valevole per l’ottava giornata di campionato. La partita non ha risparmiato emozioni ai tifosi: dopo aver vinto il primo set, la squadra di Enrico Quarta subisce la rimonta avversaria nel secondo e nel terzo set. Nel quarto parziale le copertinesi raggiungono il pareggio portando il match al tie-break dominato dalle padrone di casa.

Lo starting six mandato in campo dal tecnico salentino Enrico Quarta prevede Stincone in cabina di regia a formare la diagonale con capitan Greco, al centro Piarulli e La Rocca con Romano e Lanza in banda laterale, Bozzetto libero.

L’avvio del primo set è di marca barese con la squadra di Ciliberti che mantiene il vantaggio fino al secondo break (15-19). La tensione è altissima tra due squadre che si affrontano a viso aperto tanto che i due allenatori vengono ammoniti dall’arbitro per reciproche proteste. Copertino reagisce e con una serie di attacchi vincenti riesce ad agganciare le avversarie. Finale di set in perfetto equilibrio con le padrone di casa che riescono a piazzare l’uno-due vincente con Greco e Romano sugli scudi (27-25).

Netta sconfitta per la squadra di coach Quarta che incassa la seconda sconfitta in campionato in casa della capolista Termoforgia Moviter

L’Ecotecnica Copertino scivola a Castelbellino e incappa in una netta sconfitta (3-0) in casa della in della prima della classe Termoforgia Moviter, corazzata che punta alla vittoria finale del campionato. Più incisiva la squadra di casa che ha conquistato l’intera posta in palio grazie a un’alta percentuale in tutti i fondamentali.

Il tecnico salentino Enrico Quarta schiera la solita diagonale formata da Stincone al palleggio con capitan Greco opposta, Albano e La Rocca centrali, Romano e Lanza in banda laterale, Bozzetto libero.

Primo set che parte in equilibrio, ma è subito la Termoforgia a provare a spingere con il servizio, mettendo in difficoltà la difesa avversaria. Copertino non riesce a pungere in attacco e Castelbellino macina punti con una facilità impressionante, soprattutto con gli attacchi di Tallevi e Verdacchi. Nel giro di pochi minuti il set diventa a senso unico e termina in favore delle padrone di casa, a segno con un muro vincente di Verdacchi (25-12).

Il 30enne di Parabita migliore di tutti su Citroen Saxo

Ugento (LE), 25 novembre 2018 – Sotto una pioggia persistente fino alla penultima gara, sul tracciato della Pista Salentina di Ugento (LE), il 2° Formula Challenge “Terre Joniche”, valevole per il Trofeo Italia Sud ACI SPORT (Puglia, Campania e Sardegna) 2018, si è disputato oggi con la vittoria di Paolo Garzia, su Citroen Saxo Vts 1.6, gruppo N. Il 30enne pilota di Parabita (LE) ha dominato il duello con Mauro Santantonio, su Peugeot 208 T 16, gruppo A, e con Paolo Abalsamo, su Renault Clio Rs, E1, che hanno chiuso rispettivamente al secondo e al terzo posto della classifica generale.

“I punti forti della gara sono stati il giusto assetto e le gomme da bagnato, insieme ad una guida pulita”- ha commentato il portacolori della scuderia Casarano Rally Team. Santantonio, il più veloce nelle prove ufficiali, ha dovuto invece fare i conti con problemi di cablaggio nella prima e nella seconda manche.

Importante vittoria per la squadra di coach Quarta che batte Appia Project Mesagne in quattro set

Torna al successo pieno la Ecotecnica Copertino, che dopo la vittoria al tie-break della scorta settimana in casa di Monte San Giusto, deve comunque soffrire per portare a casa un 3-1 che vale i tre punti con una Appia Project Mesagne in netta crescita. Gara molto equilibrata fatta da scambi prolungati e giocate spettacolari tra due squadre che si sono affrontate a viso aperto ma, alla distanza, Copertino ha fatto valere il fattore campo e una migliore organizzazione di gioco.

Il tecnico salentino Enrico Quarta schiera Stincone in cabina di regia a formare la diagonale con capitan Greco, al centro Albano e La Rocca, in banda laterale Romano e Lanza, Bozzetto libero.

Il 25 novembre, sulla Pista Salentina di Ugento, si corre la prova decisiva

Ruffano (LE), 15 novembre 2018 – Si prepara alla finale il 1° Trofeo “Grande Salento” di Formula Challenge, organizzato dalla Scuderia Salento Motor Sport e valido per il Trofeo Italia Sud ACI SPORT (che comprende le regioni Puglia, Campania e Sardegna) 2018, con un montepremi di 5mila euro.

Dopo le prime due prove disputate in primavera ed in estate sul miniautodromo Pista Fanelli a Torricella (TA), il prossimo 25 novembre il torneo farà tappa al circuito internazionale karting “Pista Salentina” di Marina di Ugento (LE), per il 2° Formula Challenge “Terre Joniche”.

Vittoria netta per la squadra di coach Quarta che supera Demitri Volley Angels per 3-0

Terza vittoria in campionato per la Ecotecnica Copertino, che non lascia scampo alla malcapitata Demitri Volley Angels Porto Sant’Elpidio, troppo tenera per reggere l’impatto con la voglia di riscatto della squadra gialloblu dopo la sconfitta di sabato scorso sul campo del Cerignola.

Il tecnico salentino Enrico Quarta schiera il consueto sestetto base formato da Stincone in cabina di regia a formare la diagonale con capitan Greco, Lanza e Romano in banda laterale, Piarulli e Albano centrali, Bozzetto libero.

Che la Ecotecnica Copertino non abbia voglia di concedere nulla alle ospiti lo si capisce molto in fretta, con Lanza e Romano che schiacciano il piede sull’acceleratore e scavano subito un solco profondo nel punteggio. Le marchigiane provano a contenere l’offensiva delle padrone di casa ma la musica non cambia, anche perché le attaccanti rossoblu non riescono a superare il muro che sull’asse Piarulli-Albano costruisce il 25-18. Copertino non molla la presa in avvio di secondo set con un’eccellente regia di Stincone che smista palloni con efficacia, aumentando ulteriormente la forza dirompente dell’attacco gialloblu. Porto Sant’Elpidio continua a fare una fatica incredibile: quando non è la difesa di Bozzetto, sono ancora i muri di Albano e Piarulli a disinnescare le attaccanti marchigiane. Il 25-10 con cui Copertino si porta sul 2-0 porta la firma di una strepitosa Lanza (mvp di giornata), che mette a segno una serie di attacchi devastanti mandando a referto anche 4 aces. La gara, di fatto, è già decisa anche perché i cambi operati dal tecnico ospite non cambiano il volto di una Volley Angels ormai allo sbando. Nel terzo set Copertino vola via sul 6-0 e poi inserisce il pilota automatico, con Stincone che regala caramelle solo da scartare a Lanza e Romano in versione scintillante che mettono la parola fine al match sul 25-17. 

 

Il prossimo appuntamento per la Ecotecnica Copertino è fissato a sabato 10 novembre al Palazzetto Comunale “Lorenzo Lotto” di Monte San Giusto per affrontare in trasferta la Italiana Pellami.

 

 

TABELLINO

ECOTECNICA COPERTINO – DEMITRI VOLLEY ANGELS P.S. ELPIDIO 3-0 (25-18, 25-10, 25-17)

ECOTECNICA COPERTINO: Romano 10, Piarulli 7, Greco 8, Lanza 17, Albano 5, Stincone 4, Bozzetto (L), D'Onofrio, La Rocca (ne), Distaso (ne), Mirto (ne),. All. Quarta 

DEMITRI VOLLEY ANGELS P.S. ELPIDIO: Stecconi 4, Pepa 4, De Toma 4, Pierantoni 2, Tiberi 3, Gulino 1, Quaglietti (L), Baldassarri, Salvucci 2, Piersimoni 1, Macchini (ne). All. Napoletano

Massimo ALLIGRI

Ufficio Stampa Volley Magik Copertino

Prima sconfitta stagionale per la squadra di coach Quarta che spreca il vantaggio iniziale di due set e cede al tie-break contro Brio Lingerie Cerignola

Dopo due vittorie consecutive, si ferma a Cerignola la marcia dell’Ecotecnica Copertino che si fa rimontare l’iniziale vantaggio di 2-0 per poi cedere al tie-break, rimediando la prima inattesa sconfitta stagionale.

Il sestetto iniziale mandato in campo dal tecnico salentino Enrico Quarta è formato da Stincone al palleggio in diagonale con capitan Greco, Lanza e Romano laterali, Piarulli e Albano al centro, Bozzetto libero.

Primo set che vede le ofantine partire subito bene con un mini break di 6-2, che costringe mister Quarta al primo time-out per le copertinesi, brave a spezzare l’inerzia del match e a portarsi in vantaggio con le offensive di Romano e Lanza. Il primo parziale si chiude in favore delle gialloblù ospiti (21-25) che sfruttano la poca lucidità delle avversaria sia in ricezione che a muro. Secondo set che vede la Brio Lingerie sbagliare molto in ricezione e soffrire le sortite delle avversarie che vanno regolarmente a bersaglio e cominciano ad allungare in maniera consistente il vantaggio sulle padrone di casa conquistando senza problemi anche l’altro parziale (15-25).

Prova di forza per la squadra di coach Quarta che centra la seconda vittoria consecutiva in campionato battendo SiSuperstore Recanati per 3-0

Dopo l’esordio vincente in casa di Jesi, arriva la conferma per la Ecotecnica Copertino che mette in campo cuore e determinazione oltre ad una buona dose di tecnica e tattica, riuscendo ad avere la meglio su Recanati in tre set.

In tutti i parziali parte discretamente la squadra ospite guidata da coach Messi che cerca di aggredire mostrando entusiasmo e la determinazione ma nel prosieguo del gioco mostra qualche difetto di continuità.

Il tecnico salentino Enrico Quarta schiera inizialmente il sestetto base formato da Stincone in cabina di regia a formare la diagonale con capitan Greco, Lanza e Romano in banda laterale, Piarulli e Albano centrali, Bozzetto libero.

Al fischio di inizio parte bene Recanati che si porta sul 2-6 sfruttando qualche errore di troppo della difesa copertinese forse bloccata dall'emozione dell'esordio di fronte al proprio pubblico. Superate le difficoltà iniziali, sale in cattedra capitan Greco (a fine gara risulterà MVP) che assesta i colpi ai fianchi della difesa avversaria e riesce a sbloccare il punteggio sul parziale 15-11. Con qualche difesa fortunosa le marchigiane riescono a rimanere a galla ma a risolvere è Romano che mette giù gli ultimi due palloni e sigla il vantaggio (25-21).

Miceli: “un viaggio  tra,  rigore e allure della sartorialità,  innovazione, eleganza e creatività di giovani talenti  che cuciono la visione estetica del life style pugliese”.

Mad Mood Milano è un progetto nato dall’idea di Marianna Miceli che quest’anno è giunto alla quarta edizione .

Mad Mood sarà ospitato nei giorni 22-23-24 settembre 2019 all’interno di Palazzo Turati, edificio di puro gusto neorinascimentale il cui cortile sarà palcoscenico di oltre 44  sfilate di designer nazionali e internazionali. La suggestiva ed evocativa location farà risaltare le collezioni spring-summer 2019 e catapulterà il pubblico in un mondo surreale.

Un cortile a sorpresa dove ogni angolo è contaminato dal lavoro collettivo di un’eccellenza creativa che Tania Mazzoleni ( Art Director per Mad Mood) riunirà per comporre una sorta di Dreamland. Un equilibrio che si mantiene su piccole interferenze e presenze tra le quali un David di 3m di altezza logorato da muschi e vegetazione e cinque personaggi in cerca di pubblico. I cinque personaggi nascono dalle mani esperte e felicemente sporche di colore dell’artista e creativa Paola De Ponti Paola_de_pont che, grazie al suo talento nell’utilizzare materiali inusuali come cemento, metalli, resine, polvere di vetro, ha dato vita a cinque manichini di  Mäder International. Accanto ai personaggi, inedite presenze di animali che diventano essi stessi parte della storia. Mäder International, azienda leader nella progettazione e produzione di manichini da più di 40 anni sempre attenta ai nuovi trend, ha selezionato cinque manichini della nuova collezione per permettere all’artista di creare delle vere e proprie opere d’arte. Il micro cosmo si sviluppa su piccoli spot di verde sapientemente disegnati da Vaprio Zanoni, - dove il design incontra la cultura in materia agronomica e botanica - ha progettato piccole oasi che fanno da quinta allo spettacolo e da dove prendono vita i personaggi. I complementi d’arredo che si compongono di sedute, troni, pouf, panchine e poltrone, hanno origine dal sapiente ri-uso di 13 RiCrea 13Ricrea (13ricrea.com). L’eco-design popola il cortile che si anima grazie all’effetto dei complementi che sembrano ricoperti di petali. Dal bianco al rosso passando per il fucsia ed il grigio perla nella parte centrale del cortile, fino ad arrivare ad angoli monocromi nelle zone perimetrali dove il design è supportato dalle creazioni luminose della Light designer Adriana Lohmann Adriana Lohmann (adrianalohmann.com) che con l’eleganza della sua arte rende unico ogni ambiente. La fantasia vola poi sulle ali create da una contagiosa follia artistica del team dell’Associazione monzese Sul Filo dell’Arte Sul filo dell'arte (sulfilodell’arte.org) che con il talento e l’artigianalità lavora i filati intrecciando storia, arte, architettura e sogni.

PRONTO IL TRACCIATO DELLO SLALOM SANTA CATERINA DI NARDÒ IN PROGRAMMA A FINE SETTEMBRE. LA MARINA NERETINA SI PREPARA AD ACCOGLIERE GLI SPECIALISTI DEI BIRILLI. TRE MANCHE DI GARA SU UN  PERCORSO DI UN CHILOMETRO E MEZZO. SABATO 15 SETTEMBRE L’APERTURA DELLE ISCRIZIONI.

 

Casarano (Le), 11 settembre 2018. Appassionati, addetti ai lavori, media e piloti avranno una nuova e inedita occasione per vivere l’atmosfera unica delle gare automobilistiche su strada. Sabato 29 e domenica 30 settembre a Santa Caterina, frazione e località balneare ricadente nel comune di Nardò, una delle perle della riviera jonico-salentina, immersa nell’azzurro-verde del mare e riparata da una folta pineta, va in scena la prima edizione dello slalom che prende il nome proprio dall’omonima marina neretina.

Nata da un’idea del driver leccese Gabriele Greco e organizzata dalla Scuderia Automobilistica Casarano Rally Team in collaborazione con l’Automobile Club Lecce, la manifestazione gode del patrocinio e del sostegno della Città  di Nardò. Il sindaco, l’avvocato Pippi Mellone, insieme a tutta l’amministrazione con in primis gli assessori Stefania Albano e Giulia Puglia  e il consigliere comunale  con delega allo Sport Antonio Tondo, hanno accolto favorevolmente e con grande entusiasmo questa iniziativa che intende collocarsi al centro dell’interesse sportivo della zona e dare ulteriore slancio a una disciplina che in provincia di Lecce vanta molti estimatori e praticanti. Ma è anche una manifestazione che realizza un eccezionale connubio di sport e turismo, un’occasione per i visitatori e per chi parteciperà all’evento di conoscere meglio questa splendida  parte del territorio salentino e neretino in particolare che si estende tra Santa Maria al Bagno e Torre Squillace.

Valido come tredicesima prova del 29°Campionato Automobilistico Interregionale di Puglia, Basilicata e Molise Settore Slalom e tappa conclusiva del calendario sportivo regionale di specialità, il 1°Slalom Santa Caterina di Nardò si correrà lungo un suggestivo e spettacolare percorso di 1550 metri animati da diversi tornanti e da nove postazioni di birilli, necessarie per limitare la velocità media in gara sotto gli 80km/h, come previsto dalla normativa sportiva nazionale, da affrontare in tre distinte manche di gara. Il tracciato è ricavato tra via Emanuele Filiberto, strada litoranea dalla quale si può ammirare un bellissimo panorama con sullo sfondo Gallipoli e l’Isola di Sant’Andrea e via Torre Santa Caterina, strada che a pochi metri dalla piazza, sale tra la folta pineta e che fiancheggia l’omonima torre costiera a pianta quadrata e i cui lavori di costruzione furono iniziati nel 1582 e terminati dopo il 1608. Sono molti i piloti pugliesi ma anche quelli residenti nelle regioni vicine che ancor prima dell’apertura delle iscrizioni, prevista per sabato prossimo 15 settembre (modulo d’iscrizione disponibile on line sul sito internet dell’organizzazione www.casaranorallyteam.it) hanno chiesto informazioni e confermato verbalmente  la loro presenza. Ci sarà comunque tempo fino alla tarda serata di lunedì 24 per aderire ad una competizione automobilistica che si annuncia di sicuro richiamo.

Il grand’Hotel Riviera situato a 100 metri dalla partenza di fronte al paddock oltre a  riservare una favorevole convenzione a tutti i partecipanti sarà la base operativa e logistica della manifestazione. Li troveranno sede gli uffici destinati alla Direzione Gara e al centro cronometraggio e saranno ospitate anche le verifiche sportive e tecniche previste in una duplice sessione, (sabato 29 settembre dalle ore 16.30 alle 18.30 e domenica 30 dalle ore 8.00 alle ore 10.00), l’albo di gara, il briefing con il responsabile di corsa in programma per le ore 10.45 di domenica, poco prima della partenza della manche di ricognizione e a cui seguiranno le tre manche di gara. Sempre presso il grand’Hotel Riviera è previsto poi il parco chiuso e la cerimonia di premiazione finale dei vincitori fissata per le ore 16.30.

Pagina 1 di 21