SCATTA DOMANI CON LE VERIFICHE TECNICO-SPORTIVE, LO SHAKEDOWN E LE PRIME DUE PROVE SPECIALI L’AMBITA CORSA AL TITOLO DI ZONA. RIZZELLO, D’ALTO, PRIMICERI, LAGANA, ADAMUCCIO E TIMO PRONTI A LANCIARE IL GUANTO DI SFIDA ALL’ALFIERE FOGGIANO

Casarano (Le), 12 aprile 2019 – Ci siamo. La gara che tradizionalmente dà il via alla stagione rallistica pugliese è pronta ad andare in scena. Da domani a domenica è in programma il 26°Rally Città di Casarano, manifestazione che si è ormai ritagliata con forte merito la sua fetta di notorietà e gradimento tra i piloti, navigatori, addetti ai lavori e appassionati, che vede in cabina di regia la Scuderia Casarano Rally Team che come sempre nel costruire il suo evento si avvale della collaborazione della Scuderia Piloti Salentini e dell’Automobile Club Lecce e che mette in palio i primi importanti punti per la Coppa Rally AciSport di Settima Zona.

Settantuno gli equipaggi che hanno aderito alla gara, un interessante numero, 20 in più rispetto all’edizione scorsa  e che si daranno battaglia lungo un percorso tradizionalmente complesso e selettivo e che rispetto allo scorso anno presenta diverse novità. Nell’elenco iscritti figurano ben undici vetture della classe R5, le più potenti e performanti del lotto. Salvo colpi di scena il nome del vincitore potrebbe venir fuori dalle 5 Skoda Fabia schierate da piloti di indubbio calibro quali Francesco Rizzello, Francesco Laganà, Gianluca D’Alto, Fernando Primiceri e Marco Timo che avranno tutti come principale antagonista il due volte vincitore nonché detentore della Coppa di Zona Giuseppe Bergantino in gara su una Ford Fiesta. Tutta da scoprire la macchina per Mauro Adamuccio che utilizzerà la Citroen C3 ma che resta un outsider da tenere d’occhio per l’assoluta.

SPETTACOLO ASSICURATO DALLA PRESENZA DI BEN 11 VETTURE IN SPECIFICA R5. ESORDIO PUGLIESE PER LA CITROEN C3

Casarano (Le), 10 aprile 2019 – Non è ancora partita ma è già un successo almeno nei numeri. Oltre ogni più rosea previsione la ventiseiesima edizione del Rally Città di Casarano in programma nell’imminente weekend e valida quale prova d’apertura della Coppa Rally AciSport di Settima Zona raggiunge quota 71 iscritti facendo registrare un incremento di ben 20 unità rispetto all’edizione scorsa.

Un risultato davvero significativo, tenuto conto che la gara si svolge in un fine settimana decisamente affollato con altri 5 appuntamenti importanti sparsi lungo lo stivale, ed un indicatore dell’altissima qualità della manifestazione, da sempre una delle preferite dai rallisti del meridione grazie ad un organizzazione meticolosa e sempre attenta ad ogni minimo dettaglio. “Superare le settanta vetture nonostante le gare concomitanti e un calendario non certo favorevole, ci riempie di orgoglio – dichiara Pierpaolo Carra presidente della Casarano Rally Team, sodalizio organizzatore della manifestazione - Lavoriamo sodo con passione e determinazione, per offrire ai concorrenti una manifestazione curata sotto ogni punto di vista, siamo certi che gli equipaggi, come è sempre successo, apprezzeranno il nostro impegno”. 

Battuta d’arresto interna per la squadra di mister Quarta che si arrende alle abruzzesi dopo cinque set

Risultato a sorpresa nella ventiduesima giornata del girone H del campionato di Serie B2 femminile: dopo oltre cento minuti di battaglia, Giulianova sbanca il PalaFalcone di Copertino con lo stesso risultato della partita di andata aggiudicandosi due punti al tiebreak.

Il sestetto iniziale schierato dal tecnico salentino Quarta prevede Stincone in cabina di regia a formare la diagonale con Greco, al centro Albano e La Rocca con Romano e Basciano in banda laterale, Bozzetto in seconda linea.

Inizio di match favorevole alla squadra ospite che nel primo set mantiene un discreto margine di vantaggio in tutti i parziali. Nel finale Copertino riesce a riequilibrare le sorti del set (19-19) ma le abruzzesi sfruttano la buona vena di Grando e si aggiudicano il gioco (22-25). Sulle ali dell’entusiasmo Giulianova sorprende le copertinesi anche nel secondo set. Il black out totale delle padrone di casa spiana la strada alla squadra di coach Di Berardino che si aggiudica facilmente il gioco (18-25). Mister Quarta corre ai ripari e varia l’assetto tattico della sua squadra inserendo Lanza e Piarulli al posto di Romano e La Rocca. Il cambio di strategia giova a Copertino che impone il suo gioco e sfodera tutti i suoi fondamentali migliori, riuscendo a pareggiare il conto dei set aggiudicandosi facilmente il terzo (25-13) e il quarto parziale (25-17).

Nell’epilogo del tiebreak Giulianova sfrutta un migliore turno di servizio e si porta al cambio campo in vantaggio 4-8. Al rientro Copertino agguanta il pareggio con Basciano e passa in vantaggio con un attacco di La Rocca. Sembra ormai fatta per le salentine ma la reazione d’orgoglio di Giulianova consente di ribaltare la situazione e chiudere definitivamente i conti con un attacco di Ferretti (13-15).

TABELLINO

ECOTECNICA COPERTINO-PALLAVOLO GIULIANOVA 2-3 (22-25, 18-25, 25-13, 25-17, 13-15)

ECOTECNICA COPERTINO: Romano, La Rocca 8, Greco 12, Basciano 11, Albano 20, Stincone 8, Bozzetto (L), Piarulli 8, D'Onofrio, Lanza 11, Distaso 2, Mirto 2. All. Quarta

PALLAVOLO GIULIANOVA: D'Egidio 5, Imprescia 6, Grando 19, Palumbo 4, Ferretti 5, Di Carlo 15, Vallese (L), Paolini 3, Cocciaretto 1, Piersante, Di Febbo 1, Spinozzi (ne). All. Di Berardino

Massimo ALLIGRI

Ufficio Stampa Volley Magik Copertino

 

ALLA PRESENZA DEL PRESIDENTE  DELL’AUTOMOBILE CLUB D’ITALIA ANGELO STICCHI DAMIANI SONO STATI PREMIATI I PROTAGONISTI DELLA STAGIONE SPORTIVA 2018 TARGATA AUTOMOBILE CLUB LECCE

Lecce, 1 aprile 2019. Si è tenuta nella serata di venerdì scorso presso la Concessionaria Autosat di Surbo, la Cerimonia di Premiazione del Campionato Sociale di Automobilismo 2018 indetto ed organizzato dall’Automobile Club Lecce per mettere in risalto la soddisfacente attività svolta nello sport delle quattro ruote dai propri affiliati. Ma anche per ringraziare quanti si prodigano o si sono dedicati alla promozione e alla pratica dell’ automobilismo ad ogni livello. Ad aprire la serata è stato il Presidente dell’Automobile Club Lecce Aurelio Filippi Filippi che nel corso del suo intervento ha sottolineato come “l’idea di riunire il meglio dell’automobilismo salentino e di celebrare le gesta sportive dei tesserati era nell’aria da  tempo e il fatto che si sia concretizzata,  grazie anche al supporto della ASD Motorsport Scorrano e del Gruppo AUTOSAT è un motivo di grande orgoglio. Vuole essere un evento gratificante e di rito per chi a vario titolo è stato protagonista della stagione”.

VENERDÌ 29 MARZO A SURBO LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEL CAMPIONATO SOCIALE DI AUTOMOBILISMO

PAOLO GARZIA È  IL VINCITORE ASSOLUTO

Una cerimonia di premiazione, ma anche una festa per celebrare i propri associati che si sono fatti onore nell’attività sportiva dello scorso anno e per aprire ufficialmente la stagione 2019.

Venerdì prossimo 29 marzo a Surbo (Lecce), con inizio alle ore 18:00, presso la Concessionaria Autosat, l’Automobile Club Lecce premierà i vincitori del proprio Campionato Sociale di Automobilismo. Verranno consegnate coppe, trofei e riconoscimenti a quanti si sono particolarmente distinti durante la stagione scorsa, sia per meriti sportivi  acquisiti sul campo nelle varie competizioni, sia su strada che su pista,  sia nel promuovere ed esaltare lo Sport Automobilistico ed in particolare quello salentino.

Si parte domenica 24 marzo dal miniautodromo “Pista Fanelli” di Torricella (TA) con il 1° Formula Challenge Coppa dei campioni”

Inizia dal miniautodromo “Pista Fanelli”, a Torricella, in provincia di Taranto, la stagione sportiva automobilistica 2019 di Puglia e Basilicata. Domenica 24 marzo, con la gara nazionale 1° Formula Challenge “Coppa dei Campioni”, è pronto a prendere il via il 2° Campionato Grande Salento - 1° Trofeo DGR Group, organizzato dalla Scuderia Salento Motor Sport, con il patrocinio di Automobile Club Lecce, che si presenta con cinque gare, due delle quali hanno ottenuto da ACI SPORT la validità di Campionato Italiano Formula Challenge. Il Trofeo è aperto a tutti i titolari di Licenza di Concorrente e/o Conduttore ACI Sport, in corso di validità.

Impresa titanica della squadra di mister Quarta che, sovvertendo tutti i pronostici, batte la capolista Termoforgia Moviter al tiebreak

È stata un’autentica battaglia e alla fine, dopo oltre cento minuti di gioco, ha vinto la grinta, il cuore e la determinazione dell’Ecotecnica Copertino che si impone al tiebreak sulla capolista Castelbellino, finora imbattuta con diciannove successi netti in diciannove gare e solo due set persi.

Per affrontare al meglio la squadra marchigiana, mister Enrico Quarta presenta il sestetto base con Stincone in regia, capitan Greco opposta, Albano e Piarulli centrali, Romano e Basciano in banda laterale, Bozzetto libero.

Il primo set si apre con Copertino che non dimostra timori reverenziali e piazza subito un allungo portandosi sul +4. Pronta la reazione di Castelbellino che prima aggancia e poi si porta avanti con un attacco di Spicocchi. Mister Quarta si gioca il primo timeout (9-12) e poi prova a interrompere l’avanzata ospite con gli inserimenti di Distaso e Lanza al posto di Stincone e Greco. Le marchigiane allungano +9 e poi si aggiudicano il gioco con un ace di Verdacchi (14-25).

Convincente vittoria per la squadra di mister Quarta che, dopo una falsa partenza, piega la resistenza delle marchigiane al tiebreak e porta a casa due punti

Fatica lunga per trovare la squadra che vince. Alla palestra del Comprensivo “Giovanni Falcone” di Copertino, nella gara valevole per il diciottesimo turno di campionato, Monte San Giusto gioca un’ottima gara e mette in grande difficoltà l’Ecotecnica che trova risorse nuove in corso di gara e ribalta lo svantaggio iniziale di due set, aggiudicandosi meritatamente il match al tiebreak.

Il tecnico salentino Enrico Quarta schiera il sestetto iniziale composto da Stincone al palleggio in diagonale con capitan Greco, Albano e La Rocca centrali, Romano e Lanza in banda laterale, Bozzetto libero.

La gara si svolgerà il 31 Maggio e il 1 Giugno su tre prove speciali da ripetere. Gallipoli nuova sede di partenza ed arrivo.

l rombo dei motori del Rally del Salento tornerà a farsi sentire, come sempre in primavera inoltrata, rinnovando per la sua cinquantaduesima edizione, il ruolo di prova di metà cammino a coefficiente 1,5 del Campionato Italiano WRC, il più importante palcoscenico tricolore riservato agli specialisti dell’asfalto e a chi ama le World Rally Car, vetture protagoniste nelle loro varie evoluzioni, del Campionato Mondiale Rally.

L’appuntamento è per i giorni di venerdì 31 maggio e sabato 1 giugno per una manifestazione che dopo più di sessant’anni (nel 1957 si corse la prima edizione) si conferma un appuntamento di primissimo rilievo nel mondo dell’automobilismo sportivo, ma anche un'occasione di divertimento e di scoperta di angoli nascosti e prospettive inconsuete del meraviglioso territorio salentino. L’edizione 2019 del rally pugliese per eccellenza che come sempre porta la firma dell’Automobile Club Lecce e che gode del prezioso supporto di Acisport e Automobile Club d’Italia, pur ricalcando il format proposto lo scorso anno, cambia ancora una volta look proponendo un percorso legato alla tradizione che coinvolgerà, come già accaduto in passato, soltanto la parte più meridionale della provincia di Lecce. La manifestazione vedrà lo spostamento del proprio baricentro verso ponente e troverà una nuova sede di partenza e arrivo presso l’area portuale di Gallipoli. In realtà del tutto nuova non lo è, dato che “la perla dello Jonio” ospitò tredici anni fa nella medesima location, l’atto conclusivo della manifestazione.

La squadra di mister Quarta domina per tre set poi soffre ma piega la Pieralisi Pan al tie-break. Esordio per l’ultima arrivata Scilla Basciano

Copertino domina per due set e mezzo, poi si addormenta, permette a Jesi di credere nell’impresa, quindi chiude al tiebreak, l’ottavo stagionale. Un successo che permette alla formazione salentina di interrompere la striscia negativa di due sconfitte consecutive e rilanciarsi nei piani alti della classifica.

Il tecnico gialloblu Enrico Quarta manda in campo il sestetto iniziale formato da Stincone al palleggio in diagonale con Greco, La Rocca e Albano centrali, Romano e Lanza in banda laterale, Bozzetto libero.

Parte bene Copertino che sfrutta gli errori in attacco di Jesi e piazza il primo allungo (13-8). Il margine di distacco prosegue per tutta la durata del gioco, Jesi non oppone resistenza e Lanza chiude il set con una diagonale (25-20). Nel secondo set la musica cambia: reazione di Jesi che al primo parziale fa registrare un secco 0-5 che costringe Copertino a inseguire. A metà set, la squadra salentina riesce a recuperare (16-14) ma commette qualche errore di troppo in fase difensiva e consente alle jesine di spuntarla in volata (23-25).

Pagina 1 di 22