Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *

  • Benvenuti su SalentoPromotions.it

    Benvenuti su SalentoPromotions.it,
    il nuovo portale di promozioni dal e del Salento, dove particolare attenzione è riservata alle aziende salentine e a tutto ciò che esse producono: artigianato, agricoltura, arte e cultura. Abbiamo dedicato anche un'area all'enogastronomia, evidenziando la cucina salentina e gli operatori del settore che ne sono protagonisti. E poi tante notizie e curiosità di ieri e di oggi sul Salento e sulla Puglia!

La “trozzula” è un arnese che ha la singolare caratteristica di essere congegnato esclusivamente per fare rumore; un rumore particolarmente sgradevole e fastidioso, per giunta.
Riproduce in piccolo “lu tronulune”, una cassetta di legno con una manovella all’esterno, che emette un rumore cupo e si utilizzava per invitare i fedeli alle funzioni in sostituzione delle campane nei giorni in cui le stesse erano legate: il venerdì e il sabato della Settimana Santa.

Pubblicato in Storia e Tradizioni

La più bella tradizione del periodo di Pasqua nei comuni “grichi” di Terra d’Otranto riguarda la consuetudine, un tempo diffusissima, di ascoltare durante la Settimana Santa la storia della “Passione di Cristo”.
Si tratta di un canto religioso antichissimo redatto in lingua greco-salentina, molto conosciuto e amato dai nostri comuni e tramandato oralmente da padre in figlio da tempo immemorabile.

Pubblicato in Storia e Tradizioni

Tra le tradizioni popolari del Salento, legate al periodo della Pasqua, un posto di assoluta preminenza spetta alla “Coremma” o “Quaremma” sia per la vastissima diffusione che questa figura ha avuto fino a qualche decennio fa in tutto il Salento, sia per la somma di significati più o meno manifesti che ad essa venivano attribuiti.
La voce “Coremma” è l’equivalente, nel nostro dialetto, del termine italiano Quaresima, periodo di quaranta giorni, successivo al Carnevale e che preparava l’avvento della Pasqua. Nel greco salentino questo periodo è indicato col termine “Saracostì” e”Saracosteddha” è la Coremma.
La Coremma era un pupazzo raffigurante una vecchia vestita di nero che si esponeva appesa in alto agli angoli delle strade o ai balconi dopo la mezzanotte del martedì prima delle Ceneri, l’ultimo giorno di Carnevale. […]

Pubblicato in Storia e Tradizioni

La domenica precedente la Pasqua, si ricorda con particolar impegno in tutto il Salento, il trionfale ingresso di Gesù a Gerusalemme e la festosa accoglienza riservatagli dalla folla che agitava al suo passaggio ramoscelli di ulivo e di palma.Nei giorni precedenti i contadini hanno provveduto a portarsi a casa fasci di rami di ulivo ed i ragazzi sono andati in giro nelle campagne e nelle villette isolate alla ricerca di alberi di palma da cui strappare, a volte con notevole danno per l’albero, i rami più vicini al cuore che si considerano migliori perché più teneri e gialli.

Pubblicato in Storia e Tradizioni

RadioSalentina1

 

Questo sito utilizza cookie per funzionalità proprie o per componenti di terze parti. Se continui nella navigazione o clicci su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per sapere di più o negare il consenso puoi leggere l'informativa sui cookie. Puoi anche eliminare i cookie già presenti nel tuo browser.