Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *

Le case a corte

Vota questo articolo
(0 Voti)

Probabilmente è la tipologia di edilizia domestica della famiglia patriarcale, ossia quell'unità che, attraverso un unico accesso dalla strada rappresentato da un semplicissimo portale ad arco, organizza attorno ad uno spazio aperto (la corte), le singole unità abitative, spesso un solo vano, appartenenti alla stessa famiglia.
In genere i vani hanno una superficie di 7 x 5 metri e sono coperti con un doppio spiovente a tegole; nella parte retrostante c'era quasi sempre un piccolo orto. La corte era lo spazio comune dove c'erano i depositi di granaglie, il pozzo o la cisterna, e la pila per lavare i panni. Spesso, quando il nucleo familiare cresceva, lo spazio comune si riduceva per la costruzione di nuovi ambienti.

Gran parte dei "Borghi" dei paesi salentini, ed in particolare della Grecìa Salentina, sono costituiti da questa tipologia tipica di un'economia quasi essenzialmente rurale. Esempio evidente sono via Zaca e via Catumerea a Martano (Le), strade quasi esclusivamente formate da case a corte dove nonostante le trasformazioni, è sempre individuabile il tipo base.
Con il crescente fenomeno di deruralizzazione la "Casa a Corte" è stata privata degli ambienti specialistici come la piccola stalla, in genere sistemata nell'orto o in un angolo del cortile a ridosso del muro di confine con la strada.
L'essenzialità di questa tipologia manifesta la condizione socio-economica di una classe rurale che nello spazio comune della Corte trovava il modo di socializzare buona parte delle attività domestiche e di sfuggire a quell'isolamento che è tipico del lavoro contadino.
Spesso la "Corte comune" ha visto l'attestazione di sette - otto nuclei familiari, fenomeno oggi del tutto scomparso.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Questo sito utilizza cookie per funzionalità proprie o per componenti di terze parti. Se continui nella navigazione o clicci su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per sapere di più o negare il consenso puoi leggere l'informativa sui cookie. Puoi anche eliminare i cookie già presenti nel tuo browser.